NON PERDERTI NESSUNA DRITTA!

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato sui migliori locali gluten free.
Nome
E-Mail
Noi rispettiamo la tua privacy e la proteggiamo con serietà.

La Pastiera Napoletana Senza Glutine

da Valeria Gluten Free
3 Commenti
Pastiera senza glutine

La pastiera è l’anticeliaco per eccellenza, l’apoteosi del grano. Dolce tipico napoletano a base di ricotta, grano cotto e crema pasticcera, la pastiera è uno dei dolci che concorre al profumo di Napoli. Il procedimento è un po’ lungo (la ricetta del mio bisnonno prevede un’attesa di circa tre giorni) e ci vuole un po’ di pazienza.

Per la preparazione di questo dolce ci vuole passione, non c’è niente da fare.

Per la mia pastiera senza glutine ho seguito la ricetta di questo sito cambiando alcune delle farine utilizzate ed eliminando i canditi che proprio non mi piacciono. Tra gli ingredienti, indicati alla fine del post, vi indico quali farine ho utilizzato per un risultato che ha sorpreso tutti, anche i non celiaci.

Vi lascio la ricetta, stampabile se volete.

Pastiera napoletana senza glutine

La pastiera è l’anticeliaco per eccellenza, l’apoteosi del grano. Dolce tipico napoletano a base di ricotta, grano cotto e crema pasticcera, la pastiera… Stampa questa ricetta
Porzioni: 8 Cottura:
Nutrition facts: 200 calories 20 grams fat
Voto 5.0/5
( 1 Voti )

Ingredienti

  • (Per la Crema Pasticcera senza glutine)
  • Tuorli 150 gr
  • Zucchero 150 gr
  • Amido di riso 17 gr
  • Amido di mais 17 gr
  • Latte 400 ml
  • Panna fresca 100 ml
  • Bacca di vaniglia o vanillina
  • (Per il ripieno)
  • Ricotta 250 gr + Zucchero 200 gr
  • Grano Saraceno senza glutine 150 gr
  • Uova 3
  • Zucchero 50 gr
  • Aromi vaniglia e millefiori
  • (Per la pasta frolla)
  • Zucchero 125 gr
  • Farina per pasta frolla Molino Dallagiovanna o Revolution 350 gr
  • Uovo 1
  • Tuorli 2
  • Burro 125 gr
  • Buccia d'arancia o vanillina

Istruzioni

  • Far macerare 250 gr di ricotta con 200 gr di zucchero semolato per una notte intera in frigo
  • Porre il grano saraceno a bagno in acqua abbondante per una notte intera
  • Preparare la crema pasticcera. Io ho seguito la ricetta di Luca Montersino. Montare 150 gr di tuorli (sono circa 7) e 150 gr di zucchero fino ad ottenere un composto quasi bianco. Aggiungere 17 gr di amido di mais e 17 gr di amido di riso.
  • Su fuoco lento bollire 400 ml di latte fresco, 100 ml di panna fresca e una bacca di vaniglia.
  • Appena bolle versare il composto di zucchero e tuorli e riascaldare a fuoco moderato fino a che non si forma la crema.
  • Versare la crema in un contenitore, ricoprire con una pellicola (per evitare di formare la crosticina sulla superficie), mettere in freezer per 20 minuti e poi in frigo fino al raffreddamento totale.
  • Bollire il grano saraceno (circa 10 minuti) e scolarlo bene
  • Preparare la pasta frolla, la ricetta la trovate qui.
  • In una pentola antiaderente versare 150 ml di latte, il grano saraceno, una fialetta di vaniglia e l’aroma millefiori (quantità a piacere), far bollire fino ad ottenere un composto cremoso
  • Aggiungere a questo composto:
    la ricotta con lo zucchero
    una alla volta, le 3 uova
    50 gr di zucchero
    250 gr di crema pasticciera
    Creare una crema densa e cremosa
  • mettere la crema in frigo per mezz’ora
  • una volta raffreddata, versare la crema nella teglia di 26 cm imburrata e rivestita di pasta frolla
  • decorare con le stricioline di pasta frolla
  • infornate a 180° per un’ora. La cottura della pastiera è fondamentale, deve essere lenta e dolce. Se il vostro forno è potente, abbassate a 160°-170° e sfornate quando la pastiera diventerà bruna.
  • Fate raffreddare e cospargete di zucchero a velo

Note

Alcuni preferiscono questo ripieno frullato perchè non gradiscono la consistenza un po' gommosa del grano e allo stesso tempo non vogliono rinunciare al suo sapore. In quella senza glutine frullare il grano saraceno non ha tanto senso dato che sa quasi di nulla. Se non vi piace la consistenza del grano, preparate una finta pastiera eliminando il grano saraceno dal procedimento.



Potrebbe interessarti anche

3 Commenti

Rafaela S. 02/06/2015 - 12:59 am Reply
Arden Rubens (TOPCOAT) 02/06/2015 - 7:17 am

Yummmm this looks so good!!! xx

TOPCOAT – FASHION BLOG

Reply
Nicole Aguinaldo 02/06/2015 - 5:56 pm

Woooow looks delicious! Great recipe! 🙂

New post on GIRL ABOUT TOWN BLOG
FACEBOOK || BLOGLOVIN || INSTAGRAM || G +

Reply

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie per archiviare delle statistiche che permettono di migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare sul sito web accetti l’utilizzo dei cookie. Accetto Leggi di più